Hotel Millefiori - Vigo di Fassa

Hotel
Millefiori
Loc. Vallonga
38039 Vigo di Fassa (TN)

Telefono
+39 0462 769000
p.I.V.A. 01386610222
Fax
+39 0462 769000
E-Mail
info@hotelmillefiori.com
HomePage
www.hotelmillefiori.com

P.IVA: 01386610222




Possibilità di effettuare la mezza pensione!


La cena ore 19.00

OTTIMA ABBONDANTE COLAZIONE SIA DI DOLCI CHE DI SALATI! Tagliati al momento su richiesta!

Posto adatto per chi ama la cucina tipica, con piatti locali ogni giorno diversi! Durante la Vostra permanenza potrete assaggiare diversi tipi di piatti della tradizione montana

Non mancheranno di certo...
l'ottimo cervo con la polenta,... le pappardelle alla selvaggina... il goulasch con i crauti... i canederli in brodo... la zuppa d'orzo

e anche tanti dolci...


LA FRESCHEZZA IN GIARDINO:

Dal nostro orto provengo tutte le verdure che serviamo a tavola!

È una vera oasi di delizie, il nostro giardino, in ogni suo angolo, soprattutto quello da cui quotidianamente cogliamo erbe e spezie fresche.
Ma anche voi potrete colgliere qualcosa, qui fuori nel verde: momenti di vero ristoro, pace, frescura e molto di più…


VI PROPONIAMO ALCUNE RICETTE:

- Nome: CANEDERLI AL PUZZONE DI MOENA (Spretz Tsaorì)
Tipo: Primo Piatto

Ingredienti:

Per 4 persone: 300 gr. di pane raffermo sbriciolato, 2 tazze di latte, 150 gr. di Puzzone di Moena, 3 uova intere, 80 gr. di farina, sale, pepe

Preparazione:

Sbattere le uova con il latte, mescolare il tutto aggiungendo il pane raffermo ed il Nostrano tagliato a cubetti piccoli. Aggiungere la farina fino ad ottenere un’impasto omogeneo e della giusta consistenza. Modellare delle palline di circa 5 cm di diametro. Lasciare asciugare il tutto e cuocere in acqua bollente salata per circa 15 minuti. Una volta a galla, i canederli saranno cotti, scolare e servire come segue.

Presentazione: sistemare in fondo al piatto un po’ di cavolo capuccio bianco tagliato fine e condito con un filo di olio extravergine d’oliva, adagiarvi sopra 3 canederli, una manciata di Trentingrana grattuggiato e del burro fuso. Guarnire con del prezzemolo riccio.

- - - - - - - - -

- Nome: STRANGOLAPRETI ALLA TRENTINA
Tipo: Primo Piatto

Ingredienti:
1 kg. di pane raffermo
500 gr. di spinaci o altre verdure
2 uova
100 gr. di grana trentino
100 gr. di burro
0,5 l. di latte
poco olio d'oliva
poca farina bianca
poca noce moscata
poche foglie di salvia
sale, pepe,cipolla q.b.
Preparazione:

Mettere in ammollo nel latte tiepido il pane raffermo tagliato a dadetti per circa tre ore; aggiungere gli spinaci o altre verdure, precedentemente lessati in poca acqua leggermente salata e tritati, dopo averli fatti saltare nel burro e insaporiti con sale, pepe e noce moscata. Unire la cipolla tritata finemente e rosolata nell'olio, il grana trentino grattugiato, le uova, il sale e poca farina bianca. Amalgamare bene il composto con un mestolo di legno. Confezionare quindi gli Strangolapreti nella forma desiderata (a palline, a forma di cucchiaio, di gnocco, ecc.) e versare in acqua bollente salata; quando riaffiorano sono cotti e quindi vanno scolati e serviti con grana trentino abbondante e burro spumeggiante, aromatizzato con salvia.

- - - - - - - - -


Ravioli di patate con ortiche

Ingredienti per 4 persone

Per i ravioli di patate:

400 g patate (farinose)
2 tuorli d‘uovo
1 cucchiaio di burro
120 g farina
Peliamo e tagliamo a dadini le patate per poi bollirle per circa 20-30 minuti in acqua salata. Scolarle bene e lasciarle asciugare. Passarle con lo schiacciapatate e impastarle con i tuorli d’uovo e il burro. Far raffreddare. Impastare ora anche la farina, il sale e la noce moscata.

Ora ci dedichiamo al ripieno di ortiche:

300 g ortiche fresche
50 g cipolla finemente tritata
1 cucchiaio di burro
100 g ricotta
1 cucchiaio di formaggio grana
pepe
sale
Tritare finemente le ortiche fresche, appena colte. Appassire la cipolla nel burro e aggiungere poi le ortiche. Lasciare raffreddare. Aggiungere a questo punto la ricotta e il grana e mescolare bene il tutto. Condire con sale, pepe e noce moscata.

Powered by FassaWEB ® database - Informativa sui cookie